La panetteria Porto di Los Angeles ha annunciato la morte della fondatrice cubana Rosa Porto

Foto: Unsplash/@MinkMingle

Angelenos e turisti lo sanno allo stesso modo La pasticceria di Porto è una destinazione gastronomica e venerdì la famiglia dietro l'iconico ristorante ha annunciato che la fondatrice Rosa Porto era morta all'età di 89 anni.


È con il cuore pesante che annunciamo la scomparsa della fondatrice di Porto's Bakery e matriarca della famiglia Porto, Rosa Porto, afferma il post di Instagram. È morta pacificamente ieri all'età di 89 anni circondata dal suo amorevole marito e dalla sua famiglia.

Visualizza questo post su Instagram

È con il cuore pesante che annunciamo la scomparsa della fondatrice di Porto's Bakery e matriarca della famiglia Porto, Rosa Porto. È morta pacificamente ieri all'età di 89 anni circondata dal suo amorevole marito e dalla sua famiglia. Rosa è stata una donna incredibile che ha iniziato umilmente Porto's dalla sua cucina di casa vendendo torte e pasticcini ad amici e familiari e allo stesso tempo è una straordinaria moglie e madre per i suoi tre figli. Più tardi, quando verso la fine degli anni '60, Rosa fece un passo indietro dall'azienda di famiglia, aveva iniziato a concentrare il suo amore e la sua passione sulla crescita dei suoi sette nipoti. Non c'era per Rosa un senso di gioia e orgoglio più grande dei suoi nipoti e che presto sarebbero diventati pronipoti. A tutta la nostra famiglia, agli amici e agli ospiti delle nostre comunità: sebbene non ci siano parole che possano esprimere la nostra tristezza in questo momento, vorremmo esprimere la nostra sincera gratitudine per tutto l'amore e la gentilezza che ci avete mostrato nel corso degli anni .

Un post condiviso da Panetteria e caffetteria di Porto (@portosbakery) il 14 dicembre 2019 alle 13:44 PST

Porto emigrò da Manzanillo, Cuba, un decennio dopo l'ascesa al potere di Fidel Castro nel 1959. Aveva perso il lavoro come manager in un distributore di sigari mentre suo marito, Raul, era stato mandato in un campo di lavoro. Rose è stata cresciuta da una madre indipendente che era venuta a Cuba dalla Spagna e, ispirata dall'autosufficienza di sua madre, ha aperto una pasticceria sotterranea nel 1960. Ai privati ​​​​era vietato possedere attività commerciali a Cuba, ma i vicini la adoravano bagnata di rum pan di spagna e l'ha protetta dall'essere fuori.

La sua attività prosperava attraverso il baratto e i sistemi commerciali in cui i clienti le portavano gli ingredienti per fare le sue torte e l'avrebbero pagata con razioni governative come bestiame o riso e fagioli. Quando la polizia ha fatto irruzione nelle case, i vicini hanno nascosto le sue torte e gli elettrodomestici per non essere catturata. I Portos continuarono così per un decennio prima che venissero tutti approvati per trasferirsi negli Stati Uniti.

Ha preso una r isk perché o era quello o morire di fame , sua figlia, Betty Porto ha detto al Registro arancione del paese.

Rosa e Raul sono arrivate a Los Angeles senza soldi, ma questo non ha scoraggiato il suo spirito imprenditoriale e ha continuato a vendere prodotti da forno da casa ai vicini e ai compagni immigrati cubani mentre Raul lavorava come bidello.


Con l'aiuto di un piccolo prestito, nel 1976 hanno aperto una panetteria di 300 piedi quadrati su Sunset Boulevard nella comunità di allora immigrati di Echo Park, quindi si sono trasferiti in una sede più grande su Brand Boulevard a Glendale nel 1982. Sono diventati rapidamente famosi per la vendita di cibo delizioso a prezzi convenienti con un menu che includeva cubanos, involtini di formaggio, pasteles de carne e i loro famosi strudel di guava e formaggio (refugiados).

Visualizza questo post su Instagram

Cosa rende un pasto del genere ancora più buono? Le persone con cui ci divertiamo con @vivkuma #PortosBakery #Portos #Friends #Family #CheeseRolls #PotatoBall #PapaRellena #lunch #brunch

Un post condiviso da Panetteria e caffetteria di Porto (@portosbakery) il 29 settembre 2019 alle 10:00 PDT

Rosa ha utilizzato solo i migliori ingredienti tra cui frutta fresca e cioccolato belga e questa è una tradizione che continua insieme a prezzi accessibili, secondo Betty.

Non scenderemo mai a compromessi, ha detto Betty Porto all'OC Register. La nostra attività nasce da famiglie numerose. Non sono ricchi. Vogliamo rispettare le loro tasche.

L'attività è cresciuta costantemente e ora hanno cinque sedi in tutta la California meridionale: Glendale, Burbank, Downey, Buena Park e West Covina. Nel corso degli anni hanno ricevuto la copertura dei media locali, ma è la loro copertura nazionale che include un timbro di approvazione da Buzzfeed per la loro torta Milk 'N Berries tres leches e riconoscimento da parte di Yelp nel 2016 per essere il miglior ristorante del paese secondo recensioni positive. Nel 2016 Rosa e la panetteria sono state premiate con un premio alla carriera dalla California Restaurant Association. Ma è stato il loro passaparola da parte della gente del posto a far crescere i loro affari e persino le celebrità hanno espresso il loro amore per la panetteria, tra cui la star cubana Andy Garcia.

Quando mi sono trasferito a Los Angeles nel 1978 avevano già una piccola vetrina a Glendale , ha detto Garcia durante la cerimonia del taglio del nastro nella loro sede di West Covina. Ovviamente, da cubani, tutti dicevano: 'Oh, devi andare da Porto'.

Verso la fine degli anni '60, Rosa Porto si è ritirata dall'attività per concentrare il suo amore e la sua passione sulla crescita dei suoi sette nipoti, secondo il post Instagram della famiglia. Margarita Navarro gestisce le panetterie con i suoi fratelli Betty e Raul Porto, Jr.

Visualizza questo post su Instagram

#HappyThanksgiving dalla nostra famiglia alla tua Siamo aperti oggi, 28/11 fino alle 16:00. Tutte le sedi sono chiuse domani 29/11 in modo che il nostro incredibile team di #Portos possa trascorrere un giorno speciale con le proprie famiglie dopo aver lavorato duramente per il #Giorno del Ringraziamento BuenaPark #WestCovina LA #OC #Settimana del Ringraziamento #BlackFriday #Torte #Dessert del Ringraziamento

Un post condiviso da Panetteria e caffetteria di Porto (@portosbakery) il 28 novembre 2019 alle 14:11 PST


Alla domanda sulle lunghe ore in cui ha lavorato e sui rischi che aveva corso per costruire la sua attività, la risposta di Rosa è stata la prova del suo amore per la cucina cubana che ora è amata nella Città degli Angeli in gran parte grazie a lei.

Ho finito una torta e volevo iniziarne un'altra, disse Rosa. L'ho fatto perché mi piaceva.