By Erin Holloway

A Primer su La Gritería: una tradizione festiva nicaraguense

Foto: Unsplash/@hermez777


Ogni anno era lo stesso: il 7 dicembre (e talvolta i giorni prima o dopo) ci riunivamo a casa di mia nonna per sederci davanti a un altare dedicato alla Vergine Maria , per cantare canzoni e ricevere piccoli regali come caramelle e azione fresca e giocattoli da negozio di dollari. Era una festa che solo la mia famiglia e pochi altri che conoscevo celebravano nel mio quartiere, principalmente perché siamo nicaraguensi . La festa prevalentemente cattolica ha due parti, ognuna delle quali identifica diversi aspetti delle festività. C'è Il più puro e le urla , ed entrambi occupano un posto nel mio cuore.

Visualizza questo post su Instagram

CHI PROVOCA TANTA GIOIA??

Un post condiviso da ALoNica con il Roiz (@alonicanews) il 7 dicembre 2017 alle 17:18 PST

L'origine di queste festività coincidenti è un po' confusa, e mentre molti nicaraguensi celebrano l'occasione, meno in realtà sanno come tutto è iniziato. Secondo LouisianaFolkLife.org Tutto ebbe inizio nel 18° secolo quando i monaci di un convento di Leon decisero di utilizzare caramelle e frutta per attirare bambini e credenti a venire a cantare l'immagine della Vergine. Vedendo quanto bene questa tattica attirasse la folla, chiesero ai cittadini di erigere altari a Maria nelle proprie case. E quindi, la tradizione di Il più puro iniziò e si diffuse in tutto il Nicaragua. Pochi anni dopo (1857 per l'esattezza), le urla è stato aggiunto quando, secondo ViaNica.com , Monsignor Giordano Carranza ha introdotto la tradizione di gridare Quien causa tanta alegria?! a cui la gente risponde, La Concepcion de Maria! (Chi provoca tanta gioia?! Il concepimento di Maria!)

Al giorno d'oggi, le famiglie cattoliche di tutto il Nicaragua, da Managua a Masaya a Matagalpa, si prendono del tempo per erigere i propri altari nelle loro case, adornati con fondali blu e bianchi per assomigliare al cielo, e una statua di la Vergine stessa, con indosso una corona d'oro. Candele e fronde di palma potrebbero essere usate anche in questi altari. Ricordo il mio nonna facendoli a casa sua, usando piccole luci scintillanti tutt'intorno per farlo brillare. E quando crescevo nel quartiere pesantemente nicaraguense di Sweetwater (un sobborgo di Miami), frequentavo spesso Purisimo intorno alla città, dove gli altari sarebbero stati collocati dentro e fuori le attività commerciali locali di proprietà del Nicaragua affinché le persone potessero osservare e cantare. Questi altari vengono generalmente eretti entro la fine di novembre o l'inizio di dicembre e si possono invitare gli ospiti a cantare canti a Maria e gustare un buon pasto di nacatamales o altri cibi tipici del Nicaragua entro la fine.


Oh sì, è vero. In cima agli altari, c'è un sacco di canti coinvolti in questa occasione. Ci sono varie canzoni che sono specifiche per La Purisima e La Griteria, canzoni che ricordo con affetto della mia infanzia. Canzoni come Por Eso El Cristianismo e Escucha Oh Tierna Madre sono tra le Canzoni popolari nicaraguensi dedicate a la Vergine , e sono spesso ascoltati a i Purismi , cantata principalmente dalle pie donne anziane presenti. Se non hai mai sentito queste canzoni, va benissimo. Molti host a Purisimo stamperà piccoli opuscoli per i partecipanti in cui troveranno i testi di ogni brano.

Se suona come un'occasione piuttosto religiosa, beh, tecnicamente lo è. Ma non devi essere cattolico per goderti la celebrazione. Mentre sono cresciuto cattolico, sono stato ateo per un po' di tempo e non vedo alcun motivo per smettere di godere di quella che ritengo una tradizione interamente culturale. In effetti, l'unica volta che ho potuto celebrare mentre ero in Nicaragua, avevo già lasciato la mia fede cattolica alle spalle. E mentre amavo festeggiare Purisimo e le urla a Miami, è stato solo quando l'ho sperimentato in Nicaragua che ho davvero capito quanto sia importante e importante il 7 dicembre per l'intera nazione.

https://www.instagram.com/p/BcblI33AMab/

Alle 6 del mattino si sentono i primi scoppi nell'aria: fuochi d'artificio per annunciare a tutti, cattolici e non, che è ora di le urla iniziare. I fuochi d'artificio si spengono ogni poche ore in tutto il paese in questo giorno. Famiglie con altari fanno scorta per i festeggiamenti della serata, dove distribuiranno doni a tutti quelli che verranno e risponderanno alla stessa domanda che monsignore Carranza ha introdotto tanto tempo fa. Mentre il dolcetto o scherzetto ad Halloween qui negli Stati Uniti è generalmente visto come qualcosa che solo i bambini dovrebbero fare, troverai persone giovani e meno giovani che vanno porta a porta questa sera, di solito a partire dalle 18:00 circa. E cosa raccolgono? Di tutto, dalla canna da zucchero ai sacchi di riso e fagioli e altri alimenti di base, succhi di frutta freschi e altre bevande tradizionali, dolci locali e talvolta anche giocattoli e rumori per i più piccoli.

Altre delizie che potresti incontrare passeggiando per le strade del Nicaragua questa sera sono il gigantesco e Il nano. Questi due personaggi sono spesso creati in cartapesta, con il gigantesco posizionato su un lungo bastone in modo che qualcuno nascosto sotto il suo vestito possa sostenerla e farla ballare. Il nano di solito è solo una testa gigante indossata da un altro individuo che balla insieme Il gigantesco. il gigantesco è nato come un modo per deridere i ricchi colonialisti spagnoli , mentre Il nano vuole essere più una rappresentazione degli indigeni che hanno subito un torto per così tanto tempo. Insieme, ballano per le strade mentre altri potrebbero seguirli con gli strumenti per suonare le loro canzoni, e di solito possono essere trovati casualmente per le strade per tutto il mese di dicembre.


7 dicembre di solito finisce con la gente che mangia e magari beve anche qualche drink ( una birra forse o qualche Flor de Cana). Potresti passare il tempo a ricordare i festeggiamenti degli anni precedenti o a scavare nella federa per vedere tutte le chicche che hai raccolto lungo il tuo isolato. È un po' come il Natale, un po' come il 4 luglio, un po' come Halloween e l'orgoglio nicaraguense al 100%. Se dovessi mai trovarti in Nicaragua all'inizio di dicembre, assicurati di prendere parte alle feste locali. Sono davvero uno spettacolo da vedere.

Articoli Interessanti