Avvocato di spicco 'latina' Pretendeva di essere portoricano e colombiano

Natasha Lycia Ora Bannar

Foto: Twitter/@lyciaora


In notizie che non sono più nuove, è stato scoperto che un'altra donna bianca si è travestita da latina per un guadagno professionale. Rachel Dolezal , Jessica Krug, e Kelly Kean Sharp . Natasha Lycia Ora Bannan è un'importante avvocato per i diritti umani che per più di un decennio ha utilizzato Latinidad per andare avanti nella sua carriera mentre in realtà la sua famiglia è italiana, irlandese e russa. Reporter senior di prisma Tina Vasquez svelato la verità su Bannan in un pezzo ampiamente studiato che esplora le sue radici e come è avanzata nella sua carriera mentre si identifica come portoricana e colombiana.

Negli atti del tribunale del 1994, la diciassettenne Bannan identificata come bianca non ispanica, ma in una dichiarazione a Prism, Bannan ha detto di essersi identificata come latina da tutto il tempo che riesce a ricordare perché era la cultura in cui era cresciuta. In una serie di tweet successivi alla pubblicazione dell'articolo, Bannan ha alluso ai suoi patrigni Latinx come motivo per cui si identifica con la cultura:

Il mio patrigno colombiano e la mia famiglia con cui sono cresciuto sono stati in gran parte responsabili di avermi plasmato e formato il mio carattere e la mia identità. Il mio patrigno peruviano, che in realtà era il padre che mi ha aiutato a guidarmi e proteggermi per decenni, ci ha lasciato l'anno passato e con la sua assenza.


Il 43enne è attualmente consulente legale presso LatinoJustice Fondo portoricano per la difesa e l'istruzione legale, che le sta accanto nonostante la prova che non è portoricana secondo a dichiarazione rilasciata a Prism . Le sue affermazioni di essere portoricane sono diventate pubbliche per la prima volta nel 2017 quando ha detto a Voice Latina di essere una mix culturale di portoricano, colombiano, italiano, e qualche altro. Ha anche twittato in spagnolo in passato, anche se non c'è una parola ufficiale se può effettivamente parlarla.

La sua traiettoria di carriera mostra un modello di accettazione di posizioni destinate alle latine a partire dal 2006, quando era tra i 22 borsisti latini scelti per partecipare al National Hispana Leadership Institute. Nel 2008 ha ricevuto il Premio Pace, Salute e Giustizia da Casa Atabex Ache, un'organizzazione nel South Bronx che facilita la trasformazione collettiva e il cambiamento sociale per le donne di colore. Bannan è stata presidente della CUNY Law School's Latin American Law Students Association e nel 2009 è stata una delle due studentesse di giurisprudenza presso il Center for Latino/a Rights and Equality della scuola. Nel 2015 è stata elogiata per essere diventata la prima presidente latina dei National Lawyers Gilda, rapporti Prism. Eppure Bannan ha rifiutato di commentare se ha dei rimpianti per aver tolto opportunità alle donne di colore.

Bannan ha detto a Prism che la sua identificazione come latina deriva dalle sue esperienze vissute ed è un'espressione autentica di chi è. Dato che Latinx non è sinonimo di razza, ha detto Bannan, non esclude la sua esperienza vissuta come persona di razza bianca. Per mantenere ulteriormente lo stratagemma, sembra che in un evento del 2015 a sostegno dell'attivista portoricano Oscar López Rivera abbia tentato di presentarsi con un accento.

Le latine rappresentano meno del 2% degli avvocati negli Stati Uniti, quindi il suo comodo adattamento di un'identità che non è sua per guadagno professionale ha letteralmente tolto opportunità già limitate al WOC.

C'è un'intervista per cui ha fatto Rappresentano le latine è semplicemente incredibile per me perché riconosce che le latine sono così sottorappresentate in questa professione. Per me, è chiaro che ha una sorta di complesso di salvatore bianco, ha detto a Prism Sophia Gurulé, difensore pubblico dell'immigrazione chicana e sostenitrice della politica. Nel video, racconta di essere l'unico punto di riferimento che i suoi clienti latini conoscono; dice di essere un 'ponte' per loro. Tutto ciò la centra ed è inquadrata come se stesse arrivando per salvare le nostre comunità.