Questo account Instagram condivide le foto del distretto missionario di San Francisco di ritorno al passato - e sono incredibili!

Account Instagram di Mission District HipLatina

Foto: Instagram/@Welcome2theMission


San Francisco ha attraversato alcuni importanti cambiamenti: affitti alle stelle, sfollamenti, gentrificazione e conflitti. I nativi sono stati cacciati dai quartieri, incluso il Distretto Missionario , dopo decenni di residenza. Quelli rimasti sentono che le loro voci a volte sono soffocate da quelle delle società tecnologiche che si sono trasferite e hanno usato i loro soldi e la loro influenza per forzare questi cambiamenti. Ecco perché quando ai veri nativi di San Francisco vengono mostrate rappresentazioni del loro passato, è nostalgico, divertente e ben accolto da molti. Il Welcome2theMissione Instagram è un ricordo della ricca storia di questo quartiere popolare.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Welcome2theMission è una vetrina visiva di quelle che vengono descritte come le vere ere d'oro del distretto di Mi$ion. Le foto sono degli anni '70, '80 e '90 e offrono uno sguardo reale su come appariva la SFM (Missione di San Francisco), un tempo un quartiere prevalentemente latino.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Cholos e cholas, homies e homegirls ne componevano diversi bande locali , reppin 'la loro strada e/o cappuccio specifici. Cominciarono i latini movimenti politici , chiedendo un cambiamento. Muralisti esprimevano il clima attuale attraverso affermazioni colorate sui muri, mentre scrittori e tagger rivendicavano la loro affermazione su The City.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)


Lo stile era un modo per identificarti in The Mission. Gli articoli di abbigliamento comunemente indossati includevano: Dickie's, scarpe da ginnastica Nike Cortez, scarpe da ginnastica Converse Chuck Taylor, Ben Davis, berretti, pantofole cinesi, camicie di flanella (con solo il primo bottone abbottonato), calzini bianchi alti fino al ginocchio con pantaloncini lunghi, bandane, cinture militari, stirati e pantaloni stropicciati, magliette e gioielli religiosi e altro ancora. I ragazzi si lisciavano i capelli all'indietro o si radevano la testa e i pizzetti rock, mentre le ragazze si gonfiavano la frangia e in seguito indossavano una mezza coda alta. Il trucco essenziale di chola era sopracciglia sottilissime, rossetto scuro e eyeliner lungo un miglio.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Stile esteso anche alla tua corsa. Lowrider erano le auto da avere, come Impala, Chevelles e Cadillac del '64, abbassate e con impianto idraulico. Club Lowrider formato e la cosa da fare era andare in crociera di domenica pomeriggio. La colonna sonora in riproduzione? Oldies , Certo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da #KeepHoodsYours (@welcome2themission)

Per molti si trattava di famiglia, amici e quartiere. Solidarietà, lealtà, fratello e sorellanza erano fondamentali. Oggi, i residenti nativi continuano a preservare, di fronte al rapido cambiamento, l'identità di San Francisco che tanti ricordano e amano.