By Erin Holloway

Recupero dalla dipendenza da zucchero

Foto: per gentile concessione di Afi Ayanna

Usi il cibo per calmarti? Se hai una brutta giornata, lo zucchero ti fa sentire meglio? Quando ti senti a corto di energia, usi lo zucchero per riprenderti?

Afi Ayanna Hip Latina

Foto: per gentile concessione di Afi Ayanna



Come persona che soffriva miseramente di disturbi alimentari e di autostima cronicamente bassa, usavo zucchero, cibi spazzatura e carboidrati per nascondere i miei sentimenti. La verità è che non sapevo nemmeno come mi sentissi. Mi odiavo così tanto che mangiavo per intorpidirmi. A meno che tu non ci sia stato anche tu, probabilmente non riesci a sondare il livello di sofferenza autoimposta che era la mia esistenza quotidiana. Ho usato caramelle, gelati, patatine
qualunque cosa su cui riuscissi a mettere le mani, da mangiare fino a non sentirmi più. Mi ci sono voluti anni di amor proprio, pratica e compassione per capire perché una volta facevo abitualmente delle scelte che mi tenevano in una prigione autoimposta.

Mi è stato detto da bambino che dovevo essere visto e non ascoltato. I miei anziani me lo hanno detto perché pensavano che alla fine mi avrebbe protetto dal male come donna di colore. Un schietto bambino marrone nel profondo sud durante Jim Crow avrebbe sofferto di contraccolpo (una sferzata letterale di frusta durante la storia della schiavitù e della mezzadria della mia famiglia) o di qualche altro vero danno fisico. C'era anche una zia nella mia famiglia che aveva una faccia multicolore perché era stata bruciata con la lisciva a causa del parlare a sproposito. Quindi questa preoccupazione per la mia sicurezza non era radicata nella paranoia, ma piuttosto nell'esperienza dolorosa. Tuttavia, da bambino, non riuscivo a capire perché qualcuno mi dicesse di chiudere la bocca. Nel tempo, chiudere la bocca mi ha portato a riempirmi la bocca, a soffocare i miei sentimenti, rivolgendomi abitualmente al cibo (soprattutto lo zucchero) per intorpidire il mio dolore. Il cibo era la mia droga preferita e il cibo è una dipendenza davvero difficile da spezzare, perché non puoi rinunciarvi: dobbiamo mangiare tutti.

Alla fine ho imparato attraverso l'autoesame e affrontando le mie percezioni sbagliate che è sicuro per me aprire la bocca. Mi fido delle scelte che faccio adesso. Scegliere l'amore incondizionato e il perdono per coloro che mi hanno ferito mi hanno liberato dalle abitudini che un tempo mi rendevano prigioniero nel mio stesso corpo. Non scelgo più modelli e abitudini che creano dipendenza inconsciamente. Uso attivamente gli strumenti nel mio kit di auto-indagine, consapevolezza e amore per me stesso.


Forse ci sei stato anche tu. Forse sei pronto a disimballare il motivo per cui fai quello che fai, se lo zucchero è il tuo comfort preferito. Forse sei stanco di soffrire e atteso da tempo per un orgasmo di salute. Che cos'è un orgasmo di salute, noto anche come beatitudine di tutto il corpo? È delizioso. È delizioso. È divino. È scegliere la beatitudine di tutto il corpo dall'interno verso l'esterno. Ci sono molti modi per raggiungere un orgasmo salutaretanti modi per permetterci di assaporare, toccare, annusare, ascoltare, vedere e sentire veramente questa bella vita che incarniamo nelle nostre sacre forme femminili! Come donne ci viene spesso insegnato che provare veramente il piacere nei nostri corpi è un tabù. Come madri, mogli, figlie e amanti, siamo custodi e nutrici cronici. Concentrarsi sulla nostra cura di sé, per non parlare del piacere e della contentezza, è troppo spesso l'ultimo pensiero. In questo ritmo veloce della nostra esistenza moderna, costantemente legato a promemoria audio di tweet, post e allarmi tecnologici, il nostro corpo emotivo, psicologico, fisico e spirituale urla per la mancanza di sostanze simili al cibo troppo elaborate. Sappiamo tutti che non possiamo versare da una tazza vuota.

Afi Yoga Hip Latina

Foto: per gentile concessione di Afi Ayanna

È qui che la cura di sé diventa un atto radicale di amor proprio. Prestare attenzione al viaggio multidimensionale della femminilità è una narrazione che richiede di impegnarsi in semplici atti quotidiani di autocompassione e gentilezza. Se vuoi dare una spinta al tuo passo, una scintilla nei tuoi occhi e avere un'energia illimitata per goderti la tua vita frenetica, un ottimo punto di partenza è con una pulizia e una disintossicazione regolari. Il tuo corpo ingerisce continuamente e cerca di eliminare le tossine dal cibo, dall'aria e dall'acqua. Perché non aiutare il tuo corpo? Sta chiedendo una pausa. Oppure, se questo ti sembra troppo radicale, prendi consapevolmente un respiro e scegli qualcosa di calmo come atto di libertà neurologica per ricablare il tuo sistema nervoso.

Cosa scegli? Scegli ogni giorno di vivere in uno stato di ansia perenne o scegli di praticare un amor proprio radicale? Puoi scegliere una nuova risposta rispetto a praticare abitudini frenetiche, opprimenti e guidate dall'ansia. Se vuoi scegliere un percorso diverso verso l'auto-compassione, un semplice lungo respiro calmante può fungere da faro per il tuo faro nel viaggio verso la tua anima.

-Afi ha studiato all'Institute for Integrative Nutrition, dove è stata immersa in una varietà di teorie dietetiche e metodi pratici di coaching sullo stile di vita ed è un'istruttrice di yoga certificata.

Articoli Interessanti