Ricky Martin si sta dirigendo a Porto Rico per unirsi agli sforzi locali di soccorso in caso di terremoto

Foto: Instagram/ricky_martin


Porto Rico ne ha passate tante. L'isola ha subito danni da un terremoto di magnitudo 6,4 all'inizio di questo mese che ha provocato gravi danni. Ciò è avvenuto solo due anni dopo l'uragano Maria, che ha provocato un bilancio di oltre 3.000 persone, ha distrutto case e ha lasciato molti portoricani sfollati. Una delle parti più sconvolgenti di tutto questo è la mancanza di sostegno che Puerto Rico ha ricevuto, compresi gli aiuti inutilizzati che sono stati specificamente nascosti e recentemente scoperti in un magazzino nella città sud-orientale di Ponce che presumibilmente era lì dal 2017, quando l'uragano ha colpito. La pop star portoricana Ricky Martin non ce l'avrà però. Di recente si è rivolto a Instagram per denunciare il governo per non aver aiutato l'isola a riprendersi.

Quello che è successo in un magazzino a Ponce, Porto Rico, è un atto di insensibilità, maltrattamento e sinistra irresponsabilità, ha scritto su Instagram. Nei momenti di maggior bisogno della nostra gente, coloro che presumono di essere i leader hanno fallito di nuovo. I più elementari diritti umani sono stati ancora una volta assenti: acqua, tetto, istruzione, sicurezza.

Visualizza questo post su Instagram

Quello che è successo in un magazzino a Ponce, Porto Rico, è un atto di insensibilità, maltrattamento e irresponsabilità senza precedenti. Nei momenti di maggior bisogno del nostro popolo, quelli che dovrebbero essere i leader hanno fallito di nuovo. Di nuovo sono mancati i diritti più elementari dell'essere umano: acqua, riparo, istruzione, sicurezza... L'hanno fatto perfidamente. Non c'è altra spiegazione. Ma, tra tanta indignazione e con consolazione di tutti, rivedo la gente, la nostra gente, sveglia, attenta e soprattutto in piedi. Combattere, difendere, prendersi cura, proteggere e dare amore attraverso quel tesoro che è il nostro Porto Rico. In questo video puoi vedere un popolo unito e me da qui, celebrare un'alleanza così solida e bella con i nostri amici di @SERPuertoRico. Uniamo le forze per portare benessere a chi ne ha più bisogno dopo i terremoti nel sud della mia terra. Sono con te. Sentire il dolore e fermarsi nel difendere ciò che corrisponde, ciò che è degno di tutti. Sto andando a Porto Rico. Molto presto vi accompagnerò ancora in questa richiesta di rispetto, giustizia e pace. Ti vedo lì, la mia isola. PS E a tutti i volontari che, senza aspettarsi nulla in cambio, danno tutto per il benessere dei loro connazionali, GRAZIE DI CUORE.

Un post condiviso da Ricky Martin (@ricky_martin) il 20 gennaio 2020 alle 14:53 PST

Il 18 gennaio, la gente del posto ha trovato un magazzino nella città sud-orientale di Ponce pieno di casse di acqua in bottiglia ancora racchiuse nella plastica, pallet di pannolini nuovi, latte artificiale e salviette, insieme a scatole di teloni avvolti, stufe portatili e gas propano. Molte delle forniture, tra cui l'acqua e le pappe, sono state trovate ispirate, il che porta molti a credere che gli aiuti di emergenza fossero rimasti lì e avessero raccolto polvere da quando è stato inviato nel 2017 per gli sforzi di recupero dell'uragano Maria. Perché nessuno ha distribuito i rifornimenti di emergenza? Molti portoricani dell'isola credono che sia stato tutto parte della corruzione del governo che sta accadendo laggiù. I portoricani indignati sono scesi in piazza per chiedere risposte e protestare contro le dimissioni del governatore .


Lo hanno fatto con il male. Non ci sono altre spiegazioni, ha aggiunto Ricky. Ma in mezzo a tanto sdegno e con consolazione di tutti, rivedo la gente, la nostra gente, sveglia, attenta e soprattutto in piedi. Combattere, difendere, prendersi cura, proteggere e donare amore attraverso il tesoro che è fuori Porto Rico.

Ha poi continuato a discutere i suoi piani per una vera scoperta per l'isola.

In questo video, puoi vedere un popolo unito ed io da qui, stiamo celebrando un'alleanza così forte e bella con i nostri amici di @SERPuertoRico. Uniamo le forze per portare benessere a coloro che ne hanno più bisogno all'indomani dei terremoti nel sud della mia terra, ha scritto Ricky. Sono con te. Sentire il dolore e fermarsi nel difendere ciò che è giusto, ciò che è degno per tutti. Sto andando a Porto Rico. Molto presto vi accompagnerò ancora in questo appello al rispetto, alla giustizia e alla pace. Ci vediamo lì, mia isola.

È difficile non essere infuriati per la mancanza di sostegno che l'isola ha ricevuto da Trump e persino dal governo portoricano. Perché qualcuno dovrebbe intenzionalmente lasciare che un'intera isola di persone soffra quando ci sono ovviamente risorse disponibili per aiutarli? Come ha detto Ricky, questo è solo puro male. I veri eroi sono i portoricani sulla terraferma e i volontari che si sono recati sull'isola per fare del loro meglio per fornire un vero supporto di emergenza. Ricky si è assicurato di gridarli.

E a tutti i volontari che. Senza aspettare nulla in cambio, dai tutto per il benessere dei loro connazionali, GRAZIE DI CUORE, ha scritto.

C'è stata una tale incompetenza nella gestione degli aiuti di emergenza ed è letteralmente costata la vita ai portoricani. È a dir poco irritante. Secondo il NY Times, c'erano anche donazioni compilate in Florida che marcivano perché il governo portoricano non aveva soldi per spedirli sull'isola. Il governatore Wanda Vazquez ha recentemente licenziato il segretario all'edilizia Fernando A. Gil-Enseñat, insieme ad altri due funzionari di alto profilo, dopo che i residenti hanno scoperto ed esposto gli aiuti inutilizzati nel magazzino. Ma molti mettono in dubbio la motivazione alla base della decisione del governatore e sono preoccupati per i tempi poiché l'isola dovrebbe ricevere i tanto attesi fondi per il recupero.

È triste come i cittadini portoricani, i volontari e gente come Ricky Martin abbiano fatto di più per l'isola del governo stesso.

Visualizza questo post su Instagram

#Mix #PausaPlay

Un post condiviso da Ricky Martin (@ricky_martin) il 21 maggio 2020 alle 10:07 PDT