Sentenza di Rogel Aguilera-Mederos ridotta a 10 anni dopo l'oltraggio

Rogel Aguilera Mederos

Foto: Facebook/Dipartimento di polizia di Lakewood.

AGGIORNAMENTO 2 gennaio 2022:

Il governatore Jared Polis ha ridotto la pena da 110 a 10 anni a seguito di una massiccia dimostrazione di sostegno all'ex camionista dopo che più di cinque milioni di persone hanno firmato un petizione chiedendo una condanna/clemenza più breve per Aguilera-Mederos.

Anche se non sei irreprensibile, la tua condanna è sproporzionata rispetto a molti altri detenuti nel nostro sistema di giustizia penale che hanno commesso crimini intenzionali, premeditati o violenti, ha scritto il governatore in una lettera ad Aguilera-Mederos.


La scorsa settimana, Rogel Aguilera-Mederos , 26 anni, è stato condannato a 110 anni di carcere per la morte di quattro persone a Denver nel 2019 dopo che i suoi freni hanno smesso di funzionare, suscitando indignazione per la condanna a lungo termine. UN Immigrato cubano e l'autista del camion, Aguilera-Mederos stava guidando lungo l'autostrada a 85 mph quando ha subito un'improvvisa rottura del freno, urtando veicoli fermi a causa di un altro incidente e provocando un accumulo di più auto dietro di lui. Sono stati segnalati quattro decessi, tra cui Miguel Angel Lamas Arellano, 24 anni, William Bailey, 67 anni, Doyle Harrison, 61 anni, e Stanley Politano, 69 anni. Nell'ottobre 2021, Aguilera-Mederos è stata dichiarato colpevole sotto i 24 capi di imputazione, compreso omicidio stradale. I suoi 110 anni di reclusione si basano su leggi sulla pena minima, il che significa che le accuse devono essere scontate consecutivamente anziché simultaneamente, secondo Il guardiano .

Il caso è ora diventato l'ennesimo esempio dei fallimenti del sistema giudiziario statunitense per molti a causa della lunghezza oscena della sentenza di Aguilera-Mederos.

È un grave errore giudiziario, ha affermato Domingo Garcia, presidente della League of United Latin American Citizens, secondo ABC7. Ecco un uomo senza precedenti penali che è andato a lavorare per sfamare la sua famiglia. I freni del suo camion si spengono. È stato un terribile incidente. Ha concesso 110 anni per il primo crimine che abbia mai commesso, un crimine non intenzionale.

Anche Bruce Jones, il giudice che ha presieduto il caso, è d'accordo, dichiarerò che se avessi la discrezione, non sarebbe la mia condanna.

Dopo la sentenza, attivisti online hanno iniziato a indicare altri casi come Ethan Couch, un americano bianco che, a 16 anni, ha ucciso quattro persone e ne ha ferite nove mentre guidava sotto l'influenza nel 2013. @BrownIssues, un account di attivismo sociale, ha pubblicato che a Couch sono stati concessi solo 10 anni di libertà vigilata, e poi 720 giorni di carcere per aver violato la libertà vigilata. Rogel Aguilera-Mederos è stato condannato a 110 anni per un incidente uccidendo 4 persone perché i suoi freni si erano guastati.FlowersinSpanish, un altro account di attivismo sociale, esprime il proprio sostegno ad Aguilera-Mederos dicendo che è stato un incidente.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Brown Issues (@brownissues)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da FLOR (@flowerinspanish)


Secondo Il New York Times , Couch era solo un minorenne al momento dell'incidente, motivo per cui è stato in grado di evitare un lungo periodo di reclusione. Ma altri non sono così convinti, soprattutto quando si confronta il suo caso con quello di Aguilera-Mederos. A causa della ricchezza della famiglia di Couch, un più facile accesso alla terapia privata e, naturalmente, il privilegio dei bianchi, la mancanza di giustizia e la parità di trattamento per tutti, indipendentemente dal colore della pelle, sono diventati sempre più evidenti.

Il problema con questo ricorso non sarà la sentenza stessa. Secondo la legge, la Corte non era scorretta, ha detto alla CNN James Colgan, l'avvocato di Aguilera-Mederos. Tuttavia, la legge, come scritto, è barbara e draconiana. Ci deve essere un cambiamento nella legge.

In reazione alla sua sentenza, Aguilera-Medero si è scusato con le famiglie delle vittime e ha detto: non sono un assassino. Non sono un assassino. Quando guardo le mie accuse, stiamo parlando di un assassino, che non sono io. Non ho mai pensato di fare del male a nessuno in tutta la mia vita.

Gli avvocati di Aguilera-Medero intendono impugnare la sentenza nel 2022.

Articoli Interessanti