Salma Hayek diventa ancora una volta Frida Kahlo per la mostra londinese

Foto: Wikimedia/Georges Biard


Nella serata di apertura della mostra Frida Kahlo: Making Her Self Up al V&A Museum di Londra, Salma Hayek ha rivisitato il suo ruolo leggendario. È come se la stessa Frida fosse lì per la sua apertura, ma era Hayek a incarnare l'iconico artista messicano. In completo costume da Frida, Hayek assomigliava proprio al personaggio che interpretava 15 anni fa.

Visualizza questo post su Instagram

L'attrice Salma Hayek all'inaugurazione di Frida Kahlo: Making Herself Up al @vamuseum. #ispiratodafrida

Un post condiviso da Ambasciata del Messico nel Regno Unito (@embamex_gbr) il 14 giugno 2018 alle 2:09 PDT

Frida ha avuto così tanto dolore, fisico ed emotivo, Hayek ha detto, secondo il Mail giornaliera . Era un'ispirazione, si svegliava e iniziava a dipingere la sua vita personale. Si svegliava e diceva, io sono la mia stessa ispirazione. Si sarebbe svegliata e avrebbe iniziato a dipingere la propria identità. Ha dipinto se stessa, così sono iniziate le opere d'arte, con se stessa. Per questo il suo rapporto con la moda era profondo.

La mostra presenta oggetti che sono stati rinchiusi per 50 anni. Secondo il V&A, la mostra ha lavorato in stretta collaborazione con il Museo Frida Kahlo, per esporre più di 200 oggetti della Blue House. Gli oggetti personali di Kahlo, inclusi abiti, lettere, gioielli, cosmetici, medicinali e corsetti medici, sono stati scoperti nel 2004, 50 anni dopo essere stati sigillati nella Casa Blu da suo marito Diego Rivera, il muralista messicano, dopo la sua morte nel 1954. Esplorando l'alta coreografia di Kahlo aspetto e stile, questi includono 22 distintivi capi colorati Tehuana; collane precolombiane che Frida ha infilato lei stessa; esempi di corsetti e protesi finemente dipinti a mano che verranno visualizzati insieme a film e fotografie dell'artista come narrazione visiva della sua vita.

Visualizza questo post su Instagram

Rinchiusa nel bagno di Frida Kahlo per cinquant'anni, ora in mostra al @vamuseum di Frida Kahlo: Making Her Self up (16 giugno 2018 – 4 novembre 2018). 'Devo avere gonne lunghe e lunghe, ora che la mia gamba malata è così brutta.' Il guardaroba di Frida Kahlo combinava heritage e camouflage; le lunghe e larghe gonne Tehuana nascondevano la gamba che era stata colpita dalla poliomielite e i top huipil dal taglio quadrato non avevano chiusure ed erano comodi da indossare sopra i suoi corsetti ortopedici. A sinistra: pipi huini (a pois) huipil ed enagua ricamata (gonna cerimoniale) con holán (ruches/balza). A destra: bluse Puebla in cotone ricamato con gonne Tehuana e rabona. Altri post IG in arrivo, oltre a post sul blog nel prossimo futuro. #inspiredbyfrida #fridakahlomakingherselfup #fridakahlo #fridakahloexhibition #victoriaandalbertmuseum #vamuseum #museofridakahlo #fridakahlomuseum #fridakahlostyle #fridastyle #findingfrida #mexicanstyle #mexicandress #mexicantextiles #tehuana #huipil #enagua #circehenestrosa #clairewilcox #artanddisability #fashionandtextiles #tehuantepec #tehuantepec #thelondonlifeinc #igerslondon #sparklemalarkeylondon #sparklemalarkeytextilesfan

Un post condiviso da Malarkey scintillante (@sparkle_malarkey) il 13 giugno 2018 alle 15:52 PDT


Il rifiuto di Kahlo dell'ortodossia di genere e della moda convenzionale, in quanto artista che ha trasceso la disabilità, le ha permesso di forgiare un'identità unica che abbraccia età, genere e geografia nel suo fascino globale, Il direttore del V&A, Tristram Hunt, ha affermato, secondo il Mail giornaliera .

La mostra sarà visitabile fino al 4 novembre 2018.