Selena Gomez cede i suoi social media per promuovere Black Lives Matter

selena gomez le vite nere contano

Credito: Instagram/@selenagomez

Mentre le celebrità bianche denunciano la brutalità della polizia assumersi la responsabilità , Selena Gomez sta dando l'esempio rinunciando a una massiccia piattaforma di social media ed educando i suoi follower nel modo giusto.


Da diverse settimane, Gomez ha prestato la sua pagina Instagram a una sfilza di incredibili voci nere per condividere ed educare i suoi 180 follower su Instagram sull'esperienza dei neri. Da Alicia Garza, co-creatrice di #Le vite dei neri contano al più recentemente attivista per i diritti civili Ruby Bridges, ogni giorno Gomez sta facendo bene lasciando parlare gli altri.

Visualizza questo post su Instagram

Per favore, incontra Alicia Garza (@chasinggarza). Ha co-creato #BlackLivesMatter, gestisce @BlackFuturesLab per rendere potenti le comunità nere, ha il suo podcast su @ladydonttakenopod ed è una forza di cambiamento a tutto tondo. Alicia sta rilevando il mio account oggi!

Un post condiviso da Selena Gomez (@selenagomez) il 5 giugno 2020 alle 8:33 PDT

Il 4 giugno, ha spiegato come stava affrontando tutto quello che stava succedendo nel paese e cosa potrebbe fare per aiutare. Ho lottato per sapere le cose giuste da dire per spargere la voce su questo momento importante della storia, ha scritto Gomez. Dopo aver pensato a come utilizzare al meglio i miei social media, ho deciso che tutti noi abbiamo bisogno di sentire di più dalle voci nere. Nei prossimi giorni metterò in evidenza i leader influenti e darò loro la possibilità di assumere il controllo del mio Instagram in modo che possano parlare direttamente con tutti noi. Tutti abbiamo l'obbligo di fare meglio e possiamo iniziare ascoltando con cuore e mente aperti.

Il post di ieri di Bridges, che è stato il primo bambino di colore a desegregare una scuola elementare tutta bianca a New Orleans, ha pubblicato un video di quel momento storico che ha cambiato il Paese.

https://www.instagram.com/p/CBbG-ITgg5Q/

Questo filmato non è stato visto prima d'ora, scrive. Mostrerà il coraggio che le nostre famiglie nere e marroni hanno avuto durante il Movimento per i diritti civili del 1960! Volevo anche evidenziare una storia che è collegata alla mia storia. Sentivo che era importante mostrare ai nostri fratelli e sorelle Brown che erano anche coinvolti nel movimento per i diritti civili, specialmente quel giorno in cui sono entrato a scuola. Vedrai filmati che mettono in evidenza la coraggiosa famiglia Gabriel e momenti intorno a Daisy Gabriel, una madre che stava cercando di portare sua figlia a scuola il giorno in cui ho integrato la scuola. È un video così straziante vedere i sacrifici che ha dovuto fare per portare sua figlia a scuola anche quel giorno. Per me era importante mostrare la sua storia al mondo. È anche la tua eredità!

Ha concluso esprimendo la sua gratitudine a Gomez, chiamandola nostra Sorella nella Lotta. Ora non è il momento per le celebrità di essere più selfie, ma di portare consapevolezza sui veri problemi che stiamo affrontando.