Selena Gomez rivela la storia dell'immigrazione della sua famiglia in un bellissimo saggio

Foto: Instagram/selenagomez


Ogni persona in questo paese ha una storia su come i loro antenati sono emigrati negli Stati Uniti e Selena Gomez si sta aprendo sulla sua. Per la prima volta, in un saggio personale scritto per Volta rivista, Gomez sta condividendo pubblicamente come la sua famiglia si è stabilita per la prima volta nello stato del Texas parlando candidamente della loro esperienza di immigrazione e dei suoi pensieri sull'immigrazione.

Non pretendo di essere un esperto. Non sono un politico, non sono un medico e non lavoro affatto nel sistema. Capisco che sia imperfetto e che abbiamo bisogno di regole e regolamenti, ma dobbiamo anche ricordare che il nostro Paese è stato formato da persone che venuto qui da altri paesi, scrive nel saggio.

Prepara il saggio personale scrivendo che negli anni '70 sua zia ha attraversato il confine dal Messico agli Stati Uniti nascosta nel retro di un camion e che i suoi nonni hanno seguito l'esempio. Mio padre è nato in Texas subito dopo. Nel 1992 sono nata cittadina statunitense grazie al loro coraggio e sacrificio, continua.

Gomez tocca anche l'importanza del duro lavoro tra le famiglie di immigrati.


L'immigrazione clandestina è una questione a cui penso ogni giorno e non dimentico mai quanto sono fortunato ad essere nato in questo paese, grazie alla mia famiglia e alla grazia delle circostanze. Ma quando leggo i titoli delle notizie o vedo i dibattiti sull'immigrazione infuriare sui social media, ho paura per chi si trova in situazioni simili. Ho paura per il mio paese.

La sua storia rivelatrice sulla migrazione della sua famiglia negli Stati Uniti arriva sulla scia del nuovo documentario che lei co-prodotto per Netflix intitolato Vivere senza documenti .

Il progetto televisivo e questo saggio è la prima volta che Gomez ha espresso la sua opinione e il suo pensiero sulla crisi dell'immigrazione che sta affliggendo il nostro Paese durante l'attuale amministrazione. Gomez condivide l'importanza di parlare e combattere per le comunità vulnerabili ed emarginate.

Sono preoccupato per il modo in cui le persone vengono trattate nel mio paese. Come donna messicana-americana, sento la responsabilità di usare la mia piattaforma per essere una voce per le persone che hanno troppa paura di parlare... La paura non dovrebbe impedirci di essere coinvolti ed educarci su una questione che colpisce milioni di persone nel nostro paese, scrive Gomes. La paura non ha impedito a mia zia di salire sul retro di quel camion. E per questo, ti sarò sempre grato.

Scritto perfettamente, Selena. Grazie per aver detto la tua verità.

Clic qui per leggere tutto il suo saggio.