Sesame Street affronta il pregiudizio affrontato dai parlanti spagnoli negli Stati Uniti

sesamo-street-rosita-parlando-spagnolo

Foto: Workshop sul sesamo/Zach Hyman


Via del sesamo continua a impegnarsi per educare le giovani generazioni e per fare meglio che stanno lavorando per riflettere i problemi reali che affliggono i bambini di oggi. Di recente hanno presentato i loro primi Muppet umanoidi neri, il duo padre e figlio Elijah e Wes, come parte del loro ABC dell'alfabetizzazione razziale una risorsa che fa parte dell'iniziativa Coming Together per la giustizia razziale. Di recente hanno debuttato con un video intitolato Spanish is my Superpower in cui Rosita racconta alla sua amica Sofia di aver subito un incidente razzista quando era parlando spagnolo con sua madre al supermercato.

Rosita, (nome completo: Rosita, la Monstrua de las Cuevas) è una Muppet bilingue messicana turchese di 5 anni, è la prima Muppet bilingue regolare nello show e ha fatto il suo debutto nel 1991. Nel video (che è anche disponibile in spagnolo ) discutono su come affrontare la situazione e fanno un brainstorming sulle soluzioni mentre festeggiano parlando spagnolo.

Alla gente non piaceva che parlassimo spagnolo e si sono arrabbiati con noi, dice Rosita a Sofia dopo aver condiviso che stavano giocando Vedo, vedo (Io Spio) a quel mercato. Ci hanno urlato che dovevamo parlare inglese e sembravano così arrabbiati. Ero così spaventata che tengo la mano di mia madre e lei mi ha detto che dovevamo andarcene.


Questa scena davvero straziante è rappresentativa delle realtà che molti di lingua spagnola affrontano negli Stati Uniti con incidenti come quando un membro dell'Air Force Mercato Xiara è stato aggredito verbalmente da Starbucks per aver parlato al telefono in spagnolo. Un altro attacco si è verificato nel 2018 quando l'avvocato di New York Aaron Schlossberg ha iniziato a rimproverare i dipendenti di Fresh Kitchen a Manhattan per aver parlato spagnolo ai loro clienti. Questa potente conversazione e le soluzioni che emergono sono indicative della prevalenza del pregiudizio razziale che persone di tutte le età stanno affrontando negli Stati Uniti.

rosita-sesame-street

Foto: Workshop sul sesamo/Zach Hyman

Secondo un recente studio sui bambini e il razzismo commissionato da Laboratorio di sesamo dei bambini di età compresa tra 6 e 11 anni e dei loro genitori, il razzismo era al primo posto per quasi la metà dei bambini intervistati con il razzismo più diffuso nelle risposte dei bambini neri. La maggior parte dei genitori si sentiva a proprio agio con i bambini che imparavano la razza e il razzismo attraverso i media, i libri o la scuola, ma solo il 23% dei genitori riferisce che risorse specifiche li hanno aiutati a prepararsi per le discussioni con i propri figli.

Sfortunatamente i bambini stanno crescendo in un mondo complicato, imperfetto e spesso ingiusto, ma i genitori e gli operatori sanitari hanno un grande potere per aiutare i bambini a comprendere il mondo che li circonda. Può essere difficile sia per i bambini che per i genitori sapere come gestire incontri razziali spaventosi o dolorosi e gli 'ABC dell'alfabetizzazione razziale' sono progettati per fornire alle famiglie gli strumenti e le strategie di cui hanno bisogno per avere conversazioni aperte sul razzismo, Rocío Galarza , racconta il vicepresidente di US Social Impact, Sesame Workshop HipLatina . In spagnolo è il mio superpotere, Rosita e gli adulti premurosi che la circondano, la sua Mami e l'amica Sofia, esplorano abilità importanti nell'affrontare il razzismo, promuovendo al contempo l'orgoglio del suo superpotere di parlare spagnolo.