'Soho Karen' che dice di essere portoricana mette in evidenza l'anti-nero nella cultura latina

miya ponsetto hiplatina

Foto: Instagram/@jon__christopher


Miya Ponsetto - la donna che è diventata nota negli Stati Uniti come Soho Karen - ha colpito a terra un ragazzo di colore di 14 anni nella hall di un hotel di New York City a dicembre dopo averlo accusato di aver rubato il suo iPhone, quando in realtà se n'era andata in un Uber. Ora, la 22enne di Simi Valley, in California, ha parlato per la prima volta, identificandosi come di origini latine nell'apparente tentativo di scusarla razzistA e anti-nero comportamento.

L'incidente è avvenuto nella hall dell'Arlo Hotel di Soho e nel video la si vede inseguire un ragazzo identificato dal Posta di New York come Keyon Harrold Jr., afferrandolo per i wais t e tirandolo giù. Keyon è il figlio del trombettista jazz e produttore vincitore di un Grammy Keyon Harrold che ha anche registrato filmati che ha pubblicato sul suo Instagram scrivendo, mi ha graffiato; lei ha affrontato e lo ha afferrato. È un bambino!!!

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Keyon Harrold (@keyonharrold)

Il filmato è stato twittato dal capo degli investigatori del NYPD Rodney Harrison il 30 dicembre chiedendo maggiori informazioni su Ponsetto: sabato 26 dicembre, la donna in questo video ha accusato falsamente un innocente Adolescente di 14 anni per aver rubato il suo cellulare . Ha quindi proceduto ad attaccarlo fisicamente ed è fuggita dal luogo prima che gli agenti di polizia arrivassero sul posto.


In realtà ho 22 anni, quindi non so quale sia il problema qui - e Sono anche portoricano , ha risposto quando le è stato chiesto da a Posta di New York giornalista fuori da un fast food vicino alla casa di sua madre in California, se fosse preoccupata per il mandato di arresto e per quale motivo avesse attaccato Keyon Harrold Jr. il 26 dicembre.

Miya non ha approfondito la sua eredità, ma sembrava usarla in modo irriverente per difendersi dalle accuse secondo cui il razzismo fosse l'impulso per l'alterco tra l'adolescente e suo padre. Molte persone da allora hanno sottolineato che l'eredità latina non presuppone in alcun modo l'assenza di razzismo, sottolineando la prevalenza dell'anti-nero e colorismo che sono inerenti a molte culture latinoamericane.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jon Christopher (@jon__christopher)

Questo giustifica quello che hai fatto? il Posta di New York ha chiesto il giornalista mentre Miya gli sbatteva la portiera della macchina in faccia.

'E sono anche portoricano' è il modo in cui George Zimmerman è riuscito a farla franca con l'omicidio del diciassettenne Trayvon Martin ed è per questo che Latinidad è violenta e dovrebbe essere cancellata nel 2021 e oltre…., ha affermato un utente di Twitter Melania Luisa Marte in risposta al video di Miya che si fa beffe della sua eredità come un distintivo di esenzione.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da hey white friends (@heywhitefriends)

Il sistema di classificazione razziale latinoamericano e caraibico spagnolo è simile al vecchio sistema di classificazione razziale utilizzato dai neri negli Stati Uniti e nelle Indie occidentali, ha detto Iris Lopez, professoressa di studi latinoamericani e latinoamericani al City College HipLatina nel giugno 2020, spiegando la differenziazione tra razza e cultura e perché l'anti-nero è ancora così diffuso all'interno della comunità Latinx.


Sebbene Miya non sia stata ancora accusata per l'incidente del 26 dicembre, è ricercata a New York City e molti dei suoi compagni californiani chiedono anche al dipartimento di polizia di Los Angeles di arrestarla, con il NYPD che indica che le accuse sono imminenti . Le accuse potrebbero includere aggressione, furto aggravato e molestie. Miya lo era arrestato due volte nel 2020 una volta per DUI e una volta per intossicazione pubblica ed è stata citata in giudizio per non aver pagato l'affitto nel 2019.

Articoli Interessanti