By Erin Holloway

Trattamenti efficaci per l'autismo possono fare un'enorme differenza

Foto: Unsplash/@guillaumedegermain


Quando un bambino viene al mondo, sogniamo il suo futuro. Nel primo anno di vita osserviamo ogni nuova cosa che fa il nostro bambino e scattiamo video e foto di tutto.Ma cosa succede quando il tuo bellissimo bambino non sorride o guarda la fotocamera quando scatti una foto? Chiedi al dottore e a tua madre se ti devi preoccupare e tutti ti dicono di non preoccuparti. Improvvisamente il tuo bambino smette di progredire; le poche parole che diceva sono state dimenticate. Non è interessato a giocare con te e non gioca con i suoi giocattoli.

Sai che c'è davvero qualcosa che non va. I medici ti dicono che sospettano l'autismo. Fai più test ma la maggior parte risulta negativa. Inizi la logopedia, la terapia occupazionale e tutto ciò che ti dicono di fare e vedi solo piccoli miglioramenti. La tua vita è cambiata e tutto il tuo tempo è dedicato a portarlo dai medici. Cerchi di tenere tutto sotto controllo, ma ti senti esausto, non ricevi risposte e devi aiutare il tuo bellissimo bambino.

Queste sono le storie che sento ogni giorno nel mio studio e ciò che mi ispira ogni giorno a cercare di essere un medico migliore. L'autismo è una condizione medica cronica, ma con il trattamento appropriato può migliorare al punto che i sintomi scompaiono e il paziente può vivere una vita felice e felice.Vivere con un bambino con autismo è tutto incentrato sulla perseveranza, il duro lavoro, l'autoeducazione, la forte volontà, la speranza e il non arrendersi mai.


Il Wellness Institute of Neurodevelopment è un luogo in cui lavoriamo insieme ai genitori per cambiare il risultato. Alana era una bellissima bambina di 24 mesi che è venuta nella nostra clinica incapace di parlare o interagire con i suoi genitori. Sembrava di essere nel suo mondo. Abbiamo iniziato il trattamento e in sei mesi parlava a frasi, sorrideva, abbracciava e baciava come qualsiasi altra bambina di due anni. Adesso ha quattro anni e ha terminato il trattamento più di un anno fa. Di recente, ha chiesto a sua madre di portarla a trovarla perché voleva salutare la sua amata insegnante e amica. È stato così speciale vederla stare così bene e vedere sua madre e sua nonna così felici.Ho centinaia di storie come questa, non tutte migliorano così in fretta, ma vediamo molto spesso un lieto fine. Ogni bambino e adulto merita il massimo sforzo e questa è la promessa di WIN: Failure non è un'opzione.

Potete trovare la dottoressa Baez Franceschi sul suo settimanale Facebook in diretta evento.

Queste informazioni sono solo a scopo informativo ed educativo e non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico.