By Erin Holloway

Trattare l'ADHD senza l'uso di farmaci

Diversi modi per diagnosticare e trattare l

Foto: 123rf.com


Il disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività (ADD/ADHD) è una delle condizioni che vediamo comunemente nella mia struttura, The Wellness Institute of Neurodevelopment (WIN). Quando si diagnostica un bambino, ci sono molti passaggi che prendiamo per garantire una diagnosi corretta. Inizialmente, questa condizione viene diagnosticata nei bambini utilizzando un questionario comportamentale (scala di Vanderbilt o Connor), che genitori e insegnanti compilano.

Quindi il paziente viene sottoposto a studi di laboratorio per escludere altri problemi che potrebbero influire sulla sua concentrazione. Ad esempio, l'ipoglicemia e la funzionalità epatica per assicurarsi che il fegato funzioni bene a causa del fatto che i farmaci vengono metabolizzati attraverso il fegato. Prendiamo anche un CBC (emocromo completo) per assicurarci che non ci sia un basso livello di emoglobina e che la conta dei globuli bianchi sia normale. Il paziente potrebbe essere indirizzato a un cardiologo per essere valutato per escludere eventuali condizioni cardiache, poiché il farmaco può causare aritmie fatali. Inoltre, se si teme che i problemi di concentrazione possano essere causati da convulsioni, viene fatto un rinvio a un neurologo per ottenere un elettroencefalogramma. Se il workup è negativo e il punteggio del questionario mostra la diagnosi di ADD/ADHD il trattamento è costituito da farmaci psicostimolanti e terapie di modificazione comportamentale. I farmaci funzionano nell'80% dei pazienti. Al giorno d'oggi, sempre più adulti vengono diagnosticati utilizzando un processo simile.

Spesso i genitori vengono nel nostro studio perché i loro figli non possono entrare in classe se non in terapia, ma a causa delle preoccupazioni per gli effetti collaterali, i genitori o i bambini stessi non vogliono prendere medicine. Alcuni degli effetti collaterali includono pazienti che si comportano in modo diverso, si sentono depressi o non si godono la vita come facevano prima dei farmaci. I bambini ei loro genitori vengono a WIN per trovare una soluzione che possa aiutarli ad avere successo senza l'uso di farmaci.

Il nostro obiettivo è aiutare il paziente ad avere successo senza richiedere farmaci. Siamo molto bravi a raggiungere questo obiettivo; circa il 90% dei nostri pazienti è in grado di interrompere l'uso di farmaci. Come lo facciamo?

Il sistema WIN...


Innanzitutto, facciamo una valutazione davvero unica. Questa è la chiave per poter progettare il piano di trattamento più efficace per il nostro paziente. Includiamo le scale per la diagnosi di ADD, ma il nostro obiettivo principale è determinare cosa causa i sintomi. Conduciamo una valutazione medica molto completa. Utilizziamo studi di laboratorio per valutare in dettaglio il sistema metabolico, ottenere un quadro più chiaro di ciò che potrebbe influenzare la comunicazione neuronale e allo stesso modo i neurotrasmettitori. Inoltre, eseguiamo una valutazione molto dettagliata delle abilità dei pazienti rispetto ai loro coetanei e ci concentriamo sul rendimento scolastico. Valutiamo le aree comunicative, cognitive, motorie e socio-emotive. Inoltre, valutiamo lo sviluppo precoce, l'elaborazione uditiva, l'elaborazione delle informazioni, l'integrazione sensoriale, l'autostima e le esperienze sociali per poter definire tutte le variabili che potrebbero influenzare le prestazioni del paziente.

Quindi, progettiamo un piano dettagliato di trattamento per tutte le aree interessate identificate. Un team multidisciplinare di esperti costruisce questo piano. I genitori fanno parte della squadra; per gli adulti fanno parte della squadra stessa. E l'aspetto più importante del piano è rivalutare costantemente per assicurarsi che il paziente stia procedendo come previsto. I genitori danno un feedback costante sui risultati che stanno vedendo.

Non è un compito facile, ma siamo orgogliosi di dire che funziona e le testimonianze dei nostri pazienti sono la nostra migliore lettera di raccomandazione.

Queste informazioni sono solo a scopo informativo ed educativo e non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico.