By Erin Holloway

Tre donne intentano una causa contro la pattuglia di frontiera dopo che l'agente le ha aggredite e violentate

Foto: Unsplash/@gregbulla


Quando le persone tentano di attraversare il confine illegalmente, devono prima sopravvivere al viaggio per arrivarci. Affrontano la perdita, la mancanza di cibo e acqua, l'estorsione, la cattura e l'arresto. A volte, tuttavia, quando riescono ad arrivare sulla terra degli Stati Uniti, la loro sopravvivenza è ancora in pericolo, anche più di prima.

A New York Times La storia racconta come, nel 2014, tre donne dell'Honduras siano sopravvissute al loro lungo e doloroso viaggio verso gli Stati Uniti, sperando di trovare un agente di frontiera per essere processate e rimanere nel paese. Ma invece di trovare un agente di frontiera che aiutasse tre donne a viaggiare da sole, le aggredì violentemente e le violentò.

Le donne, due adolescenti e la madre di una di loro, hanno raccontato la loro storia dolorosa e straziante della notte in cui hanno incontrato Esteban Manzanares, un agente di pattuglia di frontiera che le ha trovate e ha cambiato le loro vite per sempre. Uno di loro ha detto di poter dire che qualcosa non andava dal modo in cui respirava.

Ho finto, ha detto, secondo il Volte . Ho cercato di essere forte.


Il resto dei dettagli sono orribili. Li ha legati, molestati, li ha fotografati, li ha lasciati morti e ne ha violentato almeno uno. L'unico motivo per cui Manzanares si è fermato è perché le autorità si sono presentate alla sua porta e ha finito per suicidarsi. Ha lasciato un biglietto d'addio che diceva: mi dispiace per quello che ho fatto... sono un mostro.

La nota parlava anche del trauma di Manzanares che ha subito durante il servizio militare in Afghanistan. Come la Volte rapporto, molti degli uomini che lavorano come agenti di pattuglia di frontiera e nell'immigrazione, hanno precedentemente prestato servizio nell'esercito, il che parla del loro stato mentale una volta che assumono un nuovo ruolo negli Stati Uniti.

Secondo il Volte , gli agenti devono sottoporsi a un controllo dei precedenti e al test della macchina della verità prima di iniziare il loro nuovo lavoro, ma la causa civile intentata a nome delle donne costringerà l'agenzia a esaminare le loro pratiche di assunzione. Non è un segreto che Trump abbia alimentato arresti e arresti per immigrati , che a sua volta ha messo pressione sulle agenzie per ricoprire questi ruoli soprattutto come agenti di frontiera rapidamente.

Tragicamente, la storia di come queste tre donne siano sopravvissute alle aggressioni una volta arrivate negli Stati Uniti non è nuova. Negli ultimi due anni abbiamo visto storie dopo storie di come agenti di frontiera, ICE e altri funzionari dell'immigrazione hanno ferito violentemente e persino ucciso donne che stavano solo cercando di trovare una vita migliore negli Stati Uniti. Si spera che la causa intentata contro la pattuglia di frontiera possa far luce sugli uomini che dovrebbero proteggere il nostro confine e anche sulla crescente tendenza degli agenti ad essere violenti contro i privi di documenti.

Articoli Interessanti