Trump taglia l'assistenza legale, le attività ricreative e l'istruzione per i bambini migranti

Foto: Instagram/@peteridowu


Con una mossa che non ha assolutamente senso, il presidente Donald Trump minaccia di sottrarre assistenza legale e svago ai bambini privi di documenti detenuti nei centri di accoglienza. Secondo il New York Times , circa 13.200 bambini migranti saranno colpiti dalla perdita dell'istruzione, delle attività e, soprattutto, della rappresentanza legale. L'amministrazione Trump ha affermato che il loro ragionamento alla base della limitazione dei benefici è dovuto al costo, ma pensiamo che abbia qualcosa a che fare con il fatto che il Congresso non sta dando soldi al presidente per costruire il muro.

Il programma per i minori non accompagnati è attualmente attivo operante in carenza , un'e-mail di Evelyn Stauffer, portavoce del Dipartimento della salute e dei servizi umani, ha affermato i tempi . Di conseguenza, tutti i costi preventivati ​​per attività ricreative o educative sono limitati dal prelievo.

Parte delle attività ricreative include il tempo all'aperto dove i bambini possono giocare a calcio almeno una volta al giorno. Il tempo di gioco è fondamentale per la crescita e le abilità sociali di un bambino. Senza attività ricreative, la depressione tra di loro aumenterà incredibilmente.Il dipartimento vuole anche eliminare le lezioni di inglese, matematica ed educazione civica, oltre all'assistenza legale, che è una completa violazione dei loro diritti.La maggior parte dei ragazzi non ha famiglia o contatti e deve rappresentarsi in tribunale. Gli assistenti legali sono l'unico supporto che i bambini hanno e la loro unica possibilità di uscire dalla loro terribile situazione.


Il finanziamento non è una scusa per ciò che sta accadendo ai bambini affidati al governo, ha affermato Erika Andiola, Chief Advocacy di RAICES, in una dichiarazione fornita a HipLatina . Il Congresso ha donato al CBP miliardi di dollari che hanno speso questi fondi per militarizzare ulteriormente il nostro confine. Non dobbiamo mai dimenticare: è legale chiedere asilo alla frontiera. Dovremmo stanziare più fondi per soddisfare i bisogni umani fondamentali di coloro che cercano rifugio qui. Possiamo fare di meglio e lotteremo per assicurarci che ciò accada.

Rochelle Garza, un avvocato dello staff dell'American Civil Liberties Union (ACLU) del Texas, ha detto a NPR che se il governo alla fine eliminerà questi programmi, il paese avrà un altro problema devastante come quello della separazione delle famiglie al confine. I bambini non saranno in un rifugio ma in una prigione. Ha aggiunto che questi rifugi devono ancora rispettare le normative statali.

È oltre il limite minacciano di togliere le protezioni più elementari [per i bambini], ha detto all'Huffington Post Neha Desai, direttrice dell'immigrazione presso il National Center for Youth Law. Ancora una volta, questa amministrazione sta usando i bambini come pedine per i loro più ampi obiettivi politici.