La teenager del Wisconsin Althea Bernstein ha preso fuoco dagli uomini bianchi

La teenager del Wisconsin Althea Bernstein

Credito: Twitter/@_SJPeace_


Il l'assalto ai neri continua . Questa volta l'obiettivo era Althea Bernstein, 18 anni. La giovane adolescente, che lavora come EMT, stava guidando a Madison, nel Wisconsin, mercoledì, andando a casa di suo fratello intorno all'una di notte. Ha detto di essersi fermata a un semaforo e di aver visto quattro ragazzi della confraternita avvicinarsi alla sua macchina. Il prossimo era inimmaginabile.

Ecco come ha spiegato gli eventi orribili che hanno avuto luogo, stavo ascoltando della musica a un semaforo e poi all'improvviso ho sentito qualcuno urlare la parola N molto forte, ha detto Bernstein in un'intervista a Madison365.com. Ho girato la testa per guardare, e qualcuno mi sta lanciando addosso del liquido più leggero . E poi mi hanno lanciato un accendino, e il mio collo ha preso fuoco e ho cercato di spegnerlo, ma me lo sono spazzolato sulla faccia. L'ho tirato fuori e poi ho fatto esplodere il semaforo rosso... mi sentivo come se avessi bisogno di andarmene. Quindi ho passato il semaforo rosso e ho continuato a guidare finché non sono arrivato da mio fratello e da Middleton.

Ora solo Bernstein pensava velocemente in piedi, ma è stata in grado di continuare a guidare fino a casa di suo fratello, chiamare sua madre e poi farsi curare in ospedale. Bernstein ha subito ustioni di secondo e terzo grado. Gli assalitori sono attualmente sconosciuti e stanno ancora vagando per le strade. Secondo i rapporti, la sera stessa dell'attacco, si stava svolgendo una protesta di Black Lives Matter nelle vicinanze, ma Bernstein non stava partecipando. Ci sono state anche segnalazioni di agitatori bianchi alla protesta . Bernstein dice di essere contenta di essere stata attaccata e non di una persona vulnerabile come una donna incinta o un bambino piccolo. Ha anche detto che avrebbe perdonato gli uomini che l'hanno attaccata.


Penso che tutti meritino una possibilità di migliorare. Spero che si sentano male e facciano un cambiamento, ha detto. Sono contento di essere stato io, e non qualcuno come una donna incinta, o un bambino, o qualcuno che non ha l'assistenza sanitaria che faccio o il sistema di supporto che ho.

Che giovane donna forte e stimolante. A Bernstein è stato anche chiesto se volesse accettare donazioni per pagare le sue spese mediche, ma un portavoce di questa donna incredibile ha detto: Piuttosto che donare per sostenerla direttamente, ha detto che vuole che le persone firmino le petizioni. Sostieni il movimento. Sostieni le vite nere.

La polizia chiede che chiunque abbia informazioni su questo crimine, contatti Fermacrimine dell'area di Madison al (608) 266-6014 o tramite computer su P3Tips.com

Articoli Interessanti