I WOC hanno maggiori probabilità di avere complicazioni postpartum

latina-materna-morbilità

Foto: Unsplash/@mustafa_omar


La morbilità materna grave era più alta tra le donne nere e latine rispetto alle donne bianche , secondo uno studio pubblicato online il 9 gennaio su Ostetricia e ginecologia. Elizabeth A. Howell, MD, della Icahn School of Medicine al Mount Sinai di New York City e i suoi colleghi, hanno esaminato le donne in un ospedale di New York e hanno scoperto che la morbilità materna colpiva il 4,2% delle donne nere e il 2,9% delle latine contro l'1,5% delle donne di colore. donne bianche. La morbilità materna è definita come esiti imprevisti del travaglio e del parto che si traducono in conseguenze significative a breve o lungo termine per la salute di una donna, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

I nostri risultati sollevano l'ipotesi che altri fattori come pregiudizi impliciti, capacità comunicative, razzismo strutturale e diversi modelli di cura possano contribuire alle nostre scoperte sulle disparità razziali ed etniche all'interno degli ospedali, hanno affermato gli autori in una dichiarazione.

Lo studio ha anche riscontrato una differenza tra le donne assicurate da Medicaid e quelle assicurate commercialmente (non fornite dal governo) rispettivamente del 2,8 contro il 2%. Tuttavia, le donne assicurate da Medicaid rispetto a quelle con assicurazione commerciale avevano un rischio simile di grave morbilità materna quando si trovavano nello stesso ospedale.

Inoltre, Le latine hanno tre volte più probabilità di morire durante il parto a New York mentre le donne di colore hanno 12 volte più probabilità di morire con la principale causa di morte in generale che è stata l'emorragia dal 2006 al 2010, secondo una ricerca separata presentata da Howell. Aggiunge che per ogni morte materna, 100 donne sperimentano una grave morbilità ostetrica.


Le complicazioni dovute alla morbilità materna non si verificano necessariamente subito dopo il parto poiché il CDC ha scoperto che una percentuale maggiore del le morti tra le donne nere si sono verificate nel periodo successivo al parto , tra sette settimane e un anno dopo la consegna. Il Gli Stati Uniti sono l'unico paese sviluppato il cui tasso di mortalità materna è in costante aumento , secondo l'Harvard Business Review. La pubblicazione attribuisce parte dell'aumento all'aumento dei cesarei che hanno aggiunto rischi. Secondo il centro per la prevenzione e il controllo delle malattie, Il 36% delle nascite tra le donne nere non latine sono cesarei contro il 30,9 per cento per le donne bianche non latine. Le latine in generale hanno maggiori probabilità di avere un taglio cesareo rispetto alle donne bianche soprattutto negli stati di confine ed è in parte dovuto a fattori tra cui la mancanza di congedo di maternità retribuito, una cattiva alimentazione e nascite pretermine, secondo uno studio condotto da ricercatori della New Mexico State University (NMSU).

A il taglio cesareo va bene se ne hai bisogno. Ma se non è necessario , sia la madre che il bambino starebbero meglio senza di essa, ha detto Jill McDonald, che è direttrice del Southwest Institute for Health Disparities Research presso il College of Health and Social Services presso NMSU Santa Fe nuovo messicano . Le donne che partoriscono nelle contee ad alto tasso sono probabilmente di fronte a rischi maggiori. E quelle donne dovranno affrontare nuovamente quei rischi nei successivi parti cesarei. Dopo che ne hai uno, quasi tutte le donne avranno solo un taglio cesareo per le gravidanze successive.

Il New York Times riporta che le donne dovrebbero contattare il proprio fornitore di cure entro le prime tre settimane dopo il parto e dovrebbero avere una visita completa entro e non oltre 12 settimane dopo la nascita. Al fine di garantire che le latine siano consapevoli dei rischi e di una migliore assistenza postpartum, lo studio NMSU suggerisce un'educazione bilingue nell'assistenza prenatale che esamina i rischi di un taglio cesareo, rapporti pubblici bilingue sui rischi e più opzioni per doula e infermiere certificato -ostetriche.

Non sarà una soluzione facile. Avremo bisogno di una strategia multiforme che funzioni per le donne, gli ospedali e i legislatori statali, ha affermato McDonald.

Articoli Interessanti